Menu

Blog

Canto notturno di un pastore errante della Sardegna

Canto notturno di un pastore errante della Sardegna

C’era il colore e il profumo diverso, una volta. Le vedi queste piante? Più verdi erano. E più vere. E lo sai quanto costava il latte? Una schiena rotta costava. Ma almeno quando tornavi a casa, quelle volte che tornavi a casa un sorriso lo tiravi alla famiglia. Adesso non si ride più anche se […]

terzo festival letterario cultura in Parteolla: presentazione de La zona grigia

terzo festival letterario cultura in Parteolla: presentazione de La zona grigia

Sembrava solo un esperimento, quello di vedere le case editrici sarde dialogare e collaborare in una manifestazione letteraria. Con la terza edizione della Rassegna abbiamo la conferma che l’esperimento è diventato esperienza e siamo convinti che, col tempo, diventerà tradizione. Ed è proprio la tradizione della nostra terra che si celebra con questi incontri di […]

16:32 , 18 Settembre 2010 Commenti disabilitati su terzo festival letterario cultura in Parteolla: presentazione de La zona grigia
Galeghiotto nella rivista

Galeghiotto nella rivista “salumeria italiana”

Dalla rivista “Salumeria italiana” nr. 5 si parla di Galeghiotto! Un progetto consente ai detenuti degli Istituti aperti della Sardegna di realizzare ottime produzioni, di acquisire una professionalità e di prepararsi ad un futuro fuori dalle mura carcerarie… “Galeghiotto di Sardegna”, “Vale la Pena”, “Buoni Dentro”, sono tutti slogan a doppio significato per un progetto […]

L'isola del teatro 2010

L’isola del teatro 2010

CAGLIARI. Dal 7 fino al 29 agosto torna a Montresta la rassegna di musica, teatro, cinema e altro «L’isola del teatro 2010». Tra gli ospiti di quest’anno il drammaturgo Giuliano Scabia, tra i fondatori del Dams, animatore di esperienze teatrali memorabili e decentrate a partire da quelle con Franco Basaglia a Trieste e affascinante narratore […]

Vatti a fidare delle percentuali.

Vatti a fidare delle percentuali.

Ho acquistato una bottiglia di aranciata perché sull’etichetta vi era scritto che conteneva il 30% in più di succo d’arancia. Ho subito fatto un rapido calcolo: solitamente le normali aranciate ne contengono il 12% e quindi, aggiungendo il 30% dovrei arrivare al 42%. Niente di più sbagliato. In realtà avevano aumentato del 30% quel misero […]

Non ci sono più le nuvole

Non ci sono più le nuvole

Ho visto il cielo terso stamattina e, paradossalmente mi sono chiesto dove fossero finite le nuvole. Perché la natura aveva deciso di regalare una giornata così limpida e chiara. Che non rispecchia, chiaramente, lo stato d’animo di un paese grigio, confuso e incarognito. Senza neppure la possibilità di sognare dietro un pallone. Mancano le nuvole […]

non è successo niente

non è successo niente

La densità della vita che ci trasporta e ci raccoglie in piccoli attimi e ci fa rivivere la nostra storia. Che non è allegra e non è dolce. Sapore che si accavalla nelle piccole storie della quotidianità. Ampolle di ricordi che ci sovrastano. Che forza abbiamo per poter contrastare il vuoto che ci opprime? Che […]

Il mare che ci sovrasta

Il mare che ci sovrasta

Fuggono le voci e si intersecano in grovigli che non conosciamo. Fuggono e non ritornano. Hanno anima trasparente, non hanno peso e neppure una misura. Questo siamo e questo dobbiamo osservare. I lamenti falsi di chi dovrebbe solo vergognarsi di rappresentarci ed invece continua ad apparire, a rintuzzare, a mischiare le parole, a pasticciare le […]

Piazzale Loreto. Il senso laico dei gesti.

Piazzale Loreto. Il senso laico dei gesti.

Il silenzio pesava nell’attesa di qualcosa che poteva giungere. E non giungeva. Silenzio opaco, senza nessuna smagliatura. Silenzio ottuso, senza nessuna ondulazione di parole. Disegnava, quasi come d’incanto, un orizzonte senza bagliori. Non c’era alba e non c’era tramonto. Neppure i vespri facevano da contorno. Niente. Lo scintillio delle insegne non riusciva a illuminare gli […]

gli uccisori di parole

gli uccisori di parole

Ho ascoltato, con un certo distacco, gli uccisori delle parole. Essi non sanno di essere perdenti. Hanno solo muggiti da evidenziare quando, con sguardi indiscreti, raccolgono il peso della loro indecenza. Non c’è speranza nelle stanze di chi non accetta la controparte, di chi non vigila affinché tutti possano parlare, di chi ama le risme […]