Menu

Blog

Qualcosa di sinistra  - sardegnablogger 3 settembre 2018

Qualcosa di sinistra – sardegnablogger 3 settembre 2018

Di questi tempi basta davvero poco per diventare un leader di una sinistra ormai allo sbando. Non stiamo parlando di Barack Obama che con il suo   elogio funebre ha regalato parole alte e tutte condivisibili. La notizia è un’altra: Ivano Ciccarelli,  58 anni, è diventato famoso per una semplice frase. Siamo a Rocca di Papa, il […]

E vissero felici e selfati - (Sardegnablogger 1 settembre 2018)

E vissero felici e selfati – (Sardegnablogger 1 settembre 2018)

Sarò all’antica, nonostante abbia  una buona frequenza su qualche social,  ma questo evento del matrimonio Ferragni-Fedez non l’ho capito. Non ho capito perché questa ragazza, tutto sommato carina, tutto sommato pulitina, tutto sommato simpatica, tutto sommato normale, abbia 14 milioni di follower, ovvero di persone che la seguono su Instagram e non ho capito perché […]

Anche l'operaio vuole il figlio dottore

Anche l’operaio vuole il figlio dottore

Anche io sono cresciuto in una famiglia che voleva i figli “studiati”. Mio padre, operaio, con occhi densi di sudore, ci teneva a poter dire di avere un figlio “dottore”. Sarà per questo, probabilmente, che dopo la sua morte, avvenuta quando io avevo solo tre anni, che mia madre mi ha “ammaestrato” alla scuola. S’iscola, […]

Sa paradura e la troppa pubblicità

Sa paradura e la troppa pubblicità

Chiariamo subito una cosa: una pena, per quanto lunga, per quanto dolorosa quando è scontata si conclude e si pareggiano i conti che un cittadino ha nei confronti della giustizia. Il condannato, una volta saldato il suo debito, ritorna a far parte della comunità che deve saper accoglierlo. La sua inclusione è la vera vittoria […]

Le nostre storie, la nostra cattiveria.

Le nostre storie, la nostra cattiveria.

Dovete ascoltarle le storie, ascoltarle in silenzio. Come quando, da bambini, si stava davanti al camino a sentire quello che ci raccontavano i nostri vecchi. Dovete percepire il dolore e l’orrore che emanano, il rumore dell’odio che ha avvelenato i pozzi della coscienza, che ha squartato l’anima e la vita, lasciando ferite indelebili, quasi impossibili […]

Le false priorità e l’indifferenza.

Le false priorità e l’indifferenza.

Non ce lo ricordiamo Beppe Montana abituati come siamo ad avere memoria solo degli attori protagonisti di questa terra gonfia di morte e di mafia. Non ce lo ricordiamo perché troppo giovane, ucciso il 28 luglio 1985 quando aveva appena 35 anni. Se provate a ritornare indietro vi viene in mente Rocco Chinnici, Giovanni Falcone, […]

Il ruolo dell'intellettuale nell'Italia di oggi.

Il ruolo dell’intellettuale nell’Italia di oggi.

Sono scrittore, giornalista, blogger, dirigente di uno Stato che ho l’onore di rappresentare. Non mi nascondo, non mi sono mai nascosto e ho sempre preso posizione. Ho sempre ritenuto giusto esprimermi, dire la mia, raccontare le cose in un certo modo, avere la curiosità per comprendere le storie, le cronache, le vite degli esseri umani. […]

Io, Marchionne e la 500 di mamma.

Io, Marchionne e la 500 di mamma.

Di Sergio Marchionne tutti ha detto tutto. Dai filosofi ai professori di sociologia, passando – ovviamente – per gli esperti di economia mondiale con laurea presa su facebook. Della morte di Sergio Marchionne e di ciò che lui ha rappresentato per l’industria automobilistica  non parlo. Vi racconto un’altra storia che mi è venuta in mente […]

Morire di selfie

Morire di selfie

Si muore di selfie e qualcuno, davanti alla morte, si fa un selfie. Sembrano due parallele distinte, lontane, che non potranno mai convergere eppure, a guardarle bene hanno un denominatore comune figlio di questi tempi: la smania di apparire. È accaduto, purtroppo, ad un figlio della nostra terra, ad un adolescente allegro, brillante, amante dell’arte […]

Le periferie del mondo.

Le periferie del mondo.

Se vi appoggiate davanti alle periferie della vita sentirete un rumore intenso, lontano. C’è qualcuno che ci racconta un mondo che non è quello, che ci disegna un paesaggio deformato, diverso da quello reale. Non è mistificazione, per carità. Non è neppure demagogia o propaganda. E’ una musica inutile e stantia che una parte del […]