Menu
Sovrani si nasce, signori di diventa (sardegnablogger)

Sovrani si nasce, signori di diventa (sardegnablogger)

Ho visto “The Crown”. Non è una notizia ma serve per fare una serie di ragionamenti sulla monarchia e sui re o regine in generale. Facendo un piccolo passo indietro consiglierei di guardare anche la serie “Viking” dove è narrata, nella prima serie, la storia di Ragnar e Lagertha.
Ragnar è un giovane fattore, pescatore e cacciatore vichingo che passa il suo tempo a depredare e saccheggiare. La moglie è una sorta di guerriera. Ragnar ha un sogno: andare verso il mare del Nord e disubbidire al re del suo villaggio. Dopo mille peripezie spodesterà quel sovrano e diverrà un re potentissimo e creerà una lunga dinastia. Quel sangue rosso diviene magicamente blu (e Dio o chi per lui, Odino compreso, nulla c’entra).
Da qualche parte, ai confini dell’alba del mondo, c’è sempre qualcuno bravo e coraggioso o arrogante e presuntuoso che prova a diventare leader rispetto agli altri. Questi passaggi lunghi e complessi costituiscono il canovaccio di ogni dinastia, casato di Windsor compreso.
The Crown ci presenta, invece, uno status quo ben consolidato, una regina che succede al padre Giorgio VI e dal 6 febbraio 1952 fino all’otto settembre 2022 governerà il regno Unito. Non è, dunque, niente di democratico e neppure di elettivo (il papa, per dire, può essere scelto tra tanti cardinali) ed è, soprattutto, un titolo ereditato. Si diventa re per pura fortuna: basta nascere nel luogo giusto (è una frase di The Crown). Poi, magari, si diviene anche bravi e autorevoli  nel governare. Elisabetta e Filippo si sposarono il 20 novembre del 1947, subito dopo la guerra. Due anni prima, proprio  il 20 novembre, era cominciato il processo di Norimberga. 
La cosa più curiosa è un’altra: il 20 novembre del 2007 viene reso noto che i Savoia, con una lettera inviata al presidente della repubblica Giorgio Napolitano chiedono un risarcimento di circa 260 milioni di euro per l’esilio. Non so che fine abbia fatto questa richiesta. Per quanto mi riguarda poteva avere una sola risposta: indietro Savoia. Sovrani si nasce e signori si diventa. In questo caso l’etichetta (come vorrebbe la monarchia) proprio non c’è stata

Lascia un commento