Menu
L’ultima puntata di Dallas.

L’ultima puntata di Dallas.

 

Io, Dallas la ricordavo come la città dell’attentato a JFK (John Fitzgerald Kennedy ucciso il 22/11/63) e perché qualche volta c’era passato Tex Willer. Fu mio cugino a farmi vedere un episodio di un telefilm che veniva trasmesso su Canale 5 dove c’era un signor molto cattivo JR e altre storie di contorno tra dollari e petrolio. Lo ammetto: ne guardai moltissime puntate un po’ perchè JR aveva un fascino perverso e un po’ perché mi piaceva Sue Ellen. Smisi di guardarlo quando mi trovai davanti a degli amici e ad una bellissima bambina che aveva un nome evocativo: Sue Ellen. Dovevamo aver sbagliato qualcosa noi “di sinistra”. Dallas fu una delle prime serie ad essere distribuita in tutto il mondo e 83 milioni di persone, negli U.S.A., guardarono con trepidazione l’episodio dell’attentato a JR. episodio che, beninteso, guardai anche io. Ma, come tutte le cose anche Dallas era destinata, in qualche maniera a finire. Il 3 maggio 1991 la C.B.S. trasmette, dopo quattordici stagioni, l’ultimo episodio della serie. JR e il suo cappello, le sue macchine e il suo bourbon, Sue Ellen abbandonata dal vile marito che conclude le sue serate completamente ubriaca, lei che si era innamorata di Nicholas, il quale morirà cadendo dal balcone dell’albergo e nella camera, guarda caso, si trovava JR. Sono momenti che passano davanti alla telecamera dei ricordi. Guardavo JR negli anni ottanta tra l’università e l’impegno. Come dire: anche quelli di sinistra, nel loro piccolo, divagavano.

Lascia un commento