Menu

Categoria: Blog

Non ci sono più le nuvole

Non ci sono più le nuvole

Ho visto il cielo terso stamattina e, paradossalmente mi sono chiesto dove fossero finite le nuvole. Perché la natura aveva deciso di regalare una giornata così limpida e chiara. Che non rispecchia, chiaramente, lo stato d’animo di un paese grigio, confuso e incarognito. Senza neppure la possibilità di sognare dietro un pallone. Mancano le nuvole […]

non è successo niente

non è successo niente

La densità della vita che ci trasporta e ci raccoglie in piccoli attimi e ci fa rivivere la nostra storia. Che non è allegra e non è dolce. Sapore che si accavalla nelle piccole storie della quotidianità. Ampolle di ricordi che ci sovrastano. Che forza abbiamo per poter contrastare il vuoto che ci opprime? Che […]

Il mare che ci sovrasta

Il mare che ci sovrasta

Fuggono le voci e si intersecano in grovigli che non conosciamo. Fuggono e non ritornano. Hanno anima trasparente, non hanno peso e neppure una misura. Questo siamo e questo dobbiamo osservare. I lamenti falsi di chi dovrebbe solo vergognarsi di rappresentarci ed invece continua ad apparire, a rintuzzare, a mischiare le parole, a pasticciare le […]

Piazzale Loreto. Il senso laico dei gesti.

Piazzale Loreto. Il senso laico dei gesti.

Il silenzio pesava nell’attesa di qualcosa che poteva giungere. E non giungeva. Silenzio opaco, senza nessuna smagliatura. Silenzio ottuso, senza nessuna ondulazione di parole. Disegnava, quasi come d’incanto, un orizzonte senza bagliori. Non c’era alba e non c’era tramonto. Neppure i vespri facevano da contorno. Niente. Lo scintillio delle insegne non riusciva a illuminare gli […]

gli uccisori di parole

gli uccisori di parole

Ho ascoltato, con un certo distacco, gli uccisori delle parole. Essi non sanno di essere perdenti. Hanno solo muggiti da evidenziare quando, con sguardi indiscreti, raccolgono il peso della loro indecenza. Non c’è speranza nelle stanze di chi non accetta la controparte, di chi non vigila affinché tutti possano parlare, di chi ama le risme […]

Passerete sulla terra leggeri.

Passerete sulla terra leggeri.

Ho scolpito l’orizzonte dentro un vaso di terracotta. E’ maledettamente piccolo, ho pensato. Ma mi devo accontentare. E’ mio. Terribilmente mio. Non è facile scrutare ogni mattina orizzonti che si muovono e si spostano e non è facile scrutare ogni mattina barche che camminano sulla tua acqua. E tu non le conosci. Ho provato a […]

Italia, amore mio!!!

Italia, amore mio!!!

  E’ una partita persa. Non capisco perché ci ostiniamo a continuare a pretendere regole e provare a giocarla. E’come Inter Maracalagonis, Milan Abbiategrasso, Roma Formia. Con tutto rispetto per le avversarie delle squadre titolate che ho nominato. Insomma, non si può vincere. Non c’è partita. Poi, loro, quelli di serie A,mettono in campo i […]

Lasciamoli lavorare

Lasciamoli lavorare

Ricordo che qualcuno raccontava, per far capire come funziona questo paese, che a Milano i furgoni si parcheggiano tranquillamente in seconda fila e nessuno può dire loro che sono in divieto di sosta o, peggio, ostacolano il flusso del traffico. Perché loro, in quel momento, in quel preciso momento, mentre noi protestiamo, loro stanno lavorando, […]

La bellezza della geografia

La bellezza della geografia

Delle scuole medie inferiori ho un bellissimo ricordo. Perché ero un ragazzino, perché potevo portare a scuola i pantaloni corti (anche d’inverno, ma ad Alghero non c’era tanto freddo e per me erano un simbolo di libertà) e perché potevo mangiare la grandissima “pesca” , ovvero la pasta tutta rossa e grossa del buon forno […]

birichinate alla Berlusconi

birichinate alla Berlusconi

Girano le notizie dentro queste mura umide e solide. Girano e non si comprendono nei passeggi che calpestiamo quotidianamente, nell’attesa di un grande nulla che non sarà mai solidificato. Ha girato anche un sostantivo curioso: birichinate e qualcuno, da queste parti, ha sorriso, poi ha prevalso l’ipocondria e nessuno aveva voglia di commentare. Solo, dentro […]